Ischia Trekking

Ischia è da sempre una delle mette turistiche più gettonate dell'Italia grazie al suo splendido mare e alla sua bellezza paesaggistica che ha pochi eguali. Negli ultimi anni, inoltre, l'isola di Ischia ha visto un grande aumento di turismo escursionistico, rivolto a tutti coloro che decidono di passare la propria vacanza ad Ischia non solo per il meraviglioso mare, ma anche per i numerosi sentieri e percorsi di trekking che presenti sul territorio ischitano, i quali permettono di godere appieno della natura dell'isola e ampliano le possibilità dell'isola di affacciarsi non solo su un turismo balneare, ma anche su un turismo naturalistico. Infatti l'isola merita davvero di essere vista con occhi diversi esplorandola e vedendo cose che altrimenti sarebbero invisibili. Ischia non è solo mare, quella è una piccola parte dell'isola che, se conosciuta bene e vissuta in un certo modo ha moltissime altre cose da dare a chi decide di visitarla, un aspetto che non vi aspettereste mai da un'isola così rinomata. Inoltre, dato il grande aumento del turismo rivolto all'avventura, l'isola si è subito adattata a questa diversa tipologia di vacanza proponendo a tutti gli amanti del trekking dei percorsi realizzati ad hoc per scoprire l'entroterra dell'isola e tutti i suoi luoghi più famosi da una prospettiva diversa, unica. Vediamo quali percorsi da trekking si possono affrontare ad Ischia, esaminando la tipologia del percorso, la difficoltà, da dove partire, come arrivarci e come tornare. Partiamo!

Passeggiata all'iconico Faro di Punta Imperatore:

Incominciamo con il dire cosa è il faro di Punta Imperatore qualora non lo sappiate. Si tratta di uno dei fari più importanti di tutto il Mediterraneo ed è uno dei pochi ancora attivi nel nostro paese, con alle spalle quasi un secolo di onorata carriera. La struttura del faro, che è poggiata su di una casa di due piani, è inserita in un modo così armonico con la circostante natura che toglie il fiato solo a vederlo da lontano, ma il vero spettacolo arriva quando ci si avvicina. Infatti il faro per essere ben visibile, pensate che il raggio luminoso del faro si innalza per ben 160 metri, dal mare è situato in un posizione molto strategica e aperta, dalla quale si possono ammirare dei panorami a dir poco mozzafiato. Il faro si trova appunto a Punta Imperatore, proprio sopra Forio ed è raggiungibile tramite un percorso che è a dir poco emozionante, nel quale ci si immerge nella vera Ischia, quella rurale e agricola di una volta, e si viene rapiti dalla sua semplicità e dalla sua genuinità circondata dalla magnifica macchia mediterranea. La strada che porta al faro è Via Costa, famosa stradina dell'isola che testimonia in modo molto marcato le origini dell'isola circondandovi id case e casette, di cani e animali come le caprette. Via Costa infatti è una classica stradina di campagna, piccola, stretta, sterrata ma semplicemente incantevole. Senza bisogno che ve lo dica Via Costa è quasi tutta in salita, una bella salita. Infatti la bellezza del faro e del panorama che si gode da lassù va meritato, ma soprattutto sudato! Una volta però arrivati lo spettacolo è sicuramente sublime. Appena arrivati vi troverete difronte ad un edificio bianco a picco sul mare, il faro. Dalla cima si scorge uno spettacolo che vi toglierà quel poco fiato che vi è rimasto, regalandovi uno scorcio molto suggestivo su tutto Forio, con lo sfondo delle isole Pontine. Quello per arrivare al Faro di Punta Imperatore è sicuramente uno dei percorsi più belli e suggestivi dell'isola di Ischia, soprattutto per lo spettacolo di cui si gode una volta arrivati in cima. È adatto sia ad adulti che a bambini, e non c'è bisogno di essere particolarmente allenati.

I Pizzi Bianchi di Ischia:

Uno dei luoghi più spettacolari e suggestivi di Ischia sono sicuramente i Pizzi Bianchi, luogo quasi surreale in un contesto unico nel suo genere. Ischia infatti, come abbiamo accennato prima nasconde al suo interno dei posti incredibili che se non esplorati in un certo modo rimangono invisibili alla maggior parte dei turisti. I Pizzi Bianchi è un vero e proprio canyon, formato però da pinnacoli di tufo bianco, che sono nascosti dalla folta vegetazione circostante, che assorbe in un modo incantevole queste montagne bianche. Questo luogo quasi da film si trova nel comune di Serrara Fontana, vicino alle terme di cava Scura. Se siete degli amanti delle passeggiate, delle escursioni o delle scampagnate percorrere il sentiero che porta ai Pizzi Bianchi è quasi d'obbligo. Il percorso risulta essere molto ben segnalato da diversi cartelli e quindi è molto difficile perdersi. Si tratta di un percorso un po' più impegnativo rispetto agli altri presenti nell'isola, ma sarete ricompensati una volta che vedrete lo spettacolo di questo canyon. Appena arrivati infatti vi sembrerà di stare sulla luna, circondati dai pizzi bianchi che possono arrivare fino ad un'altezza di 6 metri e circondati da una folta vegetazione verde e da diverse grotte scavate in passato dagli eremiti che vi ci abitavano. Il percorso come detto prima risulta essere leggermente impegnativo ed è consigliato munirsi di un'attrezzatura adeguata come un buon paio di scarpe e dei bastoni da trekking. Se siete degli intrepidi escursionisti potete anche decidere di continuare il percorso fino ad arrivare alla Baia dei Maronti, solo nel caso però che la vegetazione non vi blocchi il passaggio. Comunque è sicuramente un'avventura da non perdere se siete nell'isola, i vostri occhi e i vostri ricordi vi ringrazieranno.

La passeggiata alla fonte di Buceto:

Ischia come abbiamo detto è piena di sentieri, percorsi e stradine da percorrere immersi nella natura. Le fonti di Buceto sono delle antiche sorgenti che sgorgano nel bel mezzo del bosco ischitano. Questa sorgente è molto conosciuta e rinomata nella zona per la freschezza e la qualità dell'acqua che esce, molto preziosa soprattutto nelle isole. Il percorso per arrivare alle sorgenti è molto semplice ed è segnalato in modo molto visibile e costante. La strada inizia dal piccolo paesino di Fiaiano dal quale si prende la strada che, continuamente segnalata da una lucertola gialla, vi condurrà alla sorgente. Una volta arrivati a Buceto, potrete decidere se tornare indietro o continuare per circa un'altra ora fino ad arrivare nel paesino di Buonopane.

Share on:

Verifica disponibilità